Home Istituzioni Ministeri Antonio Misiani: "Fase 2, scelta prudente del Governo"

Antonio Misiani: “Fase 2, scelta prudente del Governo”

- Pubblicità -

Antonio Misiani, Viceministro dell’Economia ha illustrato le scelte del Governo circa la Fase 2 del 4 maggio.

Antonio Misiani: “Il provvedimento adottato ha ragioni sanitarie e credo che queste siano chiare a tutti, ma anche delle motivazioni economiche, perché l’errore più’ grande che potremmo commettere oggi che i numeri stanno fortunatamente migliorando, l’errore più grave sarebbe quello di una riapertura indiscriminata o comunque non correlata ai fattori di rischio e ad una eventuale seconda ondata di contagi.”

“Una seconda ondata di contagi sarebbe esiziale non solo dal punto di vista sanitario ma anche economico. Credo che l’approccio adottato, pur con tutti i limiti, e con tutte le criticità, che sono state messe in discussione, sia un approccio giusto, un approccio condivisibile. Noi riapriamo sostanzialmente tutte le attività manifatturiere, tutta l’edilizia, una parte significativa del settore dei servizi, altri settori riapriranno successivamente, verificando giorno per giorno l’andamento dei contagi, l’andamento del fattore R0, tutti i dati epidemiologici che possono indicare la possibilità di ulteriori aperture e passi in avanti.”

“Noi l’abbiamo detto, anche nei giorni scorsi, non esiste un giorno X in cui la vita di questo Paese, ma lo stesso vale per tutti i Paesi, tutto ritorna magicamente come era la nostra vita due mesi fa. Non c’è ancora un vaccino, non ci sono ancora terapie efficaci, c’è un enorme sforzo di ricerca in atto in tutti i Paesi del Mondo in cui l’Italia sta dando un contributo molto importante, ma non possiamo essere completamente sicuri fin quando non avremo questi strumenti.”

“Nella attesa quindi di soluzioni sanitarie efficaci, noi dobbiamo procedere inevitabilmente con prudenza, e dobbiamo mettere in campo, ed il Governo lo sta facendo, tutti gli strumenti necessari per sostenere quella parte del mondo produttivo che riaprirà più tardi. E’ chiaro che l’impatto è differenziato.”

“Ci sono attività che hanno proseguito in queste settimane, ci sono settori che hanno, pochi, aumentato il fatturato, ci sono altri che lo hanno visto sostanzialmente azzerato. E noi dobbiamo dare una mano più’ forte a chi è in difficoltà e a chi sarà costretto a riaprire più tardi. La ripartenza sarà omogenea ma non sono escluse delle differenziazioni territoriali. L’approccio più utile credo sia quello micro territoriale, vedendo in ambito sub regionale, l’andamento dei contagi ma con un lavoro molto analitico che dobbiamo fare.”

“La riapertura parziale che abbiamo predisposto non sarà facile dal punto di vista organizzativo, pensiamo al tema del trasporto pubblico, utilizzato da milioni di lavoratori italiani. Se non avessimo ad esempio riaperto il 4 maggio le scuole che coinvolgono 8 milioni di ragazzi e centinaia di migliaia di spostamenti, il trasporto pubblico legato al criterio del distanziamento sarebbe collassato.” 

- Pubblicità -

TOP

Attilio Fontana: “La democrazia è innanzitutto: dialogo, lealtà istituzionale, trasparenza”

Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia: "La democrazia è innanzitutto: dialogo, lealtà istituzionale, trasparenza. Ci siamo sentiti costretti a scrivere al Capo dello...

Toninelli: “Dopo il taglio delle poltrone, lotteremo per avere eletti scelti dal popolo”

Danilo Toninelli: "Dopo il giusto taglio delle poltrone il Movimento 5 Stelle lotterà per l’introduzione delle preferenze nella legge elettorale. E’ un...

Giustizia | Morrone (Lega): “Da Bonafede silenzio assordante su temi urgenti e inderogabili”

Jacopo Morrone (parlamentare Lega): “I temi della giustizia sembrano scomparsi dai radar della maggioranza giallorossa. Il ministro Alfonso Bonafede è praticamente un...

Berlusconi: “Il Governo dovrebbe andarsene indipendentemente dal risultato delle Regionali”

Silvio Berlusconi: "Il taglio dei parlamentari era una scelta già adottata nel 2005 con la nostra riforma che poi è stata cancellata...

Guarda anche

Attilio Fontana: “La democrazia è innanzitutto: dialogo, lealtà istituzionale, trasparenza”

Attilio Fontana, Presidente Regione Lombardia: "La democrazia è innanzitutto: dialogo, lealtà istituzionale, trasparenza. Ci siamo sentiti costretti a scrivere al Capo dello...

Matteo Salvini: “A Palazzo Chigi avevano elementi allarmanti sul virus, ma non li condivisero. Ora il governo chiarisca”

Lettera di Matteo Salvini al Corriere della Sera - 6 settembre 2020 "Caro direttore, le scrivo dopo aver atteso...

Toninelli: “Dopo il taglio delle poltrone, lotteremo per avere eletti scelti dal popolo”

Danilo Toninelli: "Dopo il giusto taglio delle poltrone il Movimento 5 Stelle lotterà per l’introduzione delle preferenze nella legge elettorale. E’ un...

Toscana | Susanna Ceccardi: “Fare squadra tra imprese e lavoratori”

Susanna Ceccardi: "Serve un grande patto tra mondo del lavoro e mondo datoriale per il bene della Toscana. Dobbiamo superare le conflittualità...

Giustizia | Morrone (Lega): “Da Bonafede silenzio assordante su temi urgenti e inderogabili”

Jacopo Morrone (parlamentare Lega): “I temi della giustizia sembrano scomparsi dai radar della maggioranza giallorossa. Il ministro Alfonso Bonafede è praticamente un...
- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui